Concorso Gastronomico Nazionale "Santarosa Pastry Cup"

News

Giuseppe Manilia Trionfa al Santarosa Pastry Cup 2018! – Comunicato Stampa Post-Evento

Grande successo per la VII edizione del Santarosa Pastry Cup!
Presenze illustri e consensi hanno decretato l’ottimo risultato della kermesse gastronomica dedicata alla Sfogliatella Santarosa

Le premesse per la buona riuscita dell’edizione 2018 del Santarosa Pastry Cup c’erano tutte: un ricco calendario di eventi, una giuria di qualità composta da eccellenze assolute del settore gastronomico nazionale e 5 finalisti che, con il loro estro creativo, hanno dimostrato la versatilità dell’arte pasticcera, in grado di declinare un must della tradizione campana, la Sfogliatella Santarosa appunto, in altrettante differenti versioni, destrutturandolo nella forma, ma lasciandone intatta l’identità ed arricchendolo con un quid in più, un elemento caratterizzante e distintivo, in grado di suscitare alla vista e al palato il famoso Settimo Senso, così come richiesto dal tema proposto quest’anno.

La mattinata di martedì 25 settembre è iniziata nel plesso scolastico di Conca dei Marini dove, alla presenza delle famiglie e delle autorità civili cittadine, i maestri Alfonso Pepe, Sabatino Sirica, Nicola Pansa e Sal De Riso hanno permesso agli alunni e agli insegnanti di compiere un vero e proprio viaggio di gusto tra la cultura e le tradizioni gastronomiche locali, alla scoperta dei sapori più autentici della Costiera Amalfitana.

Nel primo pomeriggio, nel magnifico scenario del Sensi Restaurant di Amalfi, si sono ufficialmente accesi i riflettori sulla VII edizione del Santarosa Pastry Cup, magistralmente presentata da Chiara Giallonardo, volto noto RAI che a breve rivedremo in tv alla conduzione di Linea Verde Life.
Qui i 5 finalisti in gara (Pasquale Bevilacqua della Pasticceria “Mamma Grazia” di Nocera Superiore (SA), Pino Ladisa della Pasticcera “Dolci e Cioccolato” di Valenzano (BA), Angelo Grippa della omonima pasticceria di Eboli (SA), Debora Vena della omonima pasticceria di Vago di Lavagno (VR) e Giuseppe Manilia della Pasticceria “Orchidea” di Montesano sulla Marcellana (SA) si sono sfidati a colpi di golosità, con ricette innovative che mantenevano ben saldo il legame con la tradizione, illustrando le loro personali interpretazioni della Santarosa.
A decretare il pasticciere vincitore, una giuria di qualità composta da Alfonso Pepe, Carla Icardi, Gennaro Esposito, Gianluca Fusto, Leonardo Di Carlo, Nicola Pansa, Sabatino Sirica, Sal De Riso e Salvatore Calabrese.

Con la “Santarosa Melata” si è aggiudicato la VII edizione del Santarosa Pastry Cup Giuseppe Manilia: «Il settimo elemento che ho scelto è la mela. L’ho scelta perché la ritengo un ingrediente straordinario, facile da reperire quasi tutto l’anno. La glassa color agrumi è dedicata al sole della costiera».
Il premio della Giuria Popolare è andato al giovane Pasquale Bevilacqua con “Incontro”, un viaggio sensoriale tra la Campania e la Sicilia, tra il cannolo e la sfogliatella, impreziosito ed esaltato dal gusto del pistacchio di Bronte.
Il Premio per la Categoria Pastry Chef è stato consegnato a Carmine Di Donna con “Ispirazione ad Amalfi” mentre “The MaestroSalvatore Calabrese si è aggiudicato il riconoscimento del Santarosa Pastry Cup per la categoria barman.
Infine è stato premiato Raimondo Esposito, campione italiano di pasticceria artistica al SIGEP 2018, che ha presentato una scultura in zucchero dedicata alla Sfogliatella Santarosa.
Per la contestuale VI edizione del premio letterario gastronomico “Sfoglia… Conca! – racconti di dolcezza” sono stati omaggiati, per le loro pubblicazioni, Leonardo Di Carlo, Gianluca Fusto e Sal De Riso.

La premiazione si è svolta nella suggestiva atmosfera della Chiesa di Santa Rosa di Conca dei Marini, fresca del restauro degli altari lignei da parte del comune, e della statua di Santa Rosa da Lima grazie all’opera di mecenatismo di Sal De Riso e Nicola Pansa, sotto gli occhi di un pubblico attento che ha seguito con interesse e partecipazione l’intera cerimonia.

Emozionati e soddisfatti per il successo ottenuto dalla kermesse gli organizzatori Nicola Pansa, Tiziana Carbone e Antonio Vuolo che hanno fermamente creduto nelle potenzialità di un evento che, partendo da un dato storico (la realizzazione per la prima volta della Sfogliatella Santarosa nell’omonimo monastero a picco sul mare di Conca dei Marini nel lontano 1700) hanno puntato alla realizzazione di una manifestazione di alto livello che coinvolgesse, a 360 gradi, tutte le eccellenze del settore gastronomico.